Ultima modifica: 3 marzo 2018

3I e 1B Buzzati – Missione su Marte

“Missione su Marte”: così il signor Carlo ha iniziato il suo discorso.

E’ stata una giornata molto particolare, divertente, diversa da tutte le altre, dove ogni componente della classe cooperava e interagiva per raggiungere un obbiettivo comune: far arrivare una piccola sonda di lego su Marte (ovviamente i signori dell’IBM avevano ricostruito con minuziosità il terreno su cui la piccola sonda doveva arrivare).

Ci siamo divisi in due gruppi, che a loro volta si sono suddivisi in quattro sottogruppi:

  1. sviluppatori software: dovevano programmare il viaggio d’andata e di ritorno della sonda;
  2. costruttori: coloro che montavano la sonda;
  3. controllori: visitavano che non mancasse niente a nessuno e in caso di necessità davano un supporto;
  4. tester: coloro che testavano le sonde sul terreno, costruito simulando quello di Marte

Io facevo parte del gruppo di sviluppo software, ho programmato la sonda collaborando con Sophia. Abbiamo provato più volte a riprogrammare il software, fino a che abbiamo avuto esito positivo raggiungendo il terreno dei tester, che era la nostra missione.

Alla fine della straordinaria giornata, i signori dell’IBM ci hanno mostrato il terreno di simulazione e con nostra soddisfazione abbiamo appurato di aver fatto un buon lavoro!

Federico Manno 3I